Il discorso di Volodymyr Zelensky all’ONU

Pubblichiamo i passaggi principali dell’intervento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla riunione del Consiglio di sicurezza dell’ONU, tenutasi ieri. Alla riunione ha partecipato anche l’ambasciatore russo all’Onu, Vasily Nebenzya.

Dov’è il Consiglio di sicurezza dell’Onu? Dov’è la pace? Dove sono le garanzie che le Nazioni Unite devono dare? Ogni aggressore deve essere fermato per arrivare alla pace. Ora il mondo vede quello che l’esercito russo ha fatto a Bucha, ma deve ancora vedere quello che ha fatto in altre zone. Vorrei ricordarvi lo scopo della nostra associazione: mantenere la pace. A causa delle azioni della Russia stanno avvenendo i peggiori crimini di guerra della nostra Storia.

Hanno sparato a donne fuori dalle loro case, hanno ucciso intere famiglie e bambini e hanno cercato di bruciarne i corpi. Mi rivolgo a voi per ricordare la memoria di civili torturati e uccisi. Donne e uomini sono stati uccisi nei loro appartamenti, le loro case sono state fatte saltare in aria dalle granate, i civili sono stati schiacciati dai carri armati mentre erano seduti nelle loro auto in mezzo alla strada, le donne sono state violentate e uccise davanti ai loro figli. Solo per piacere. Hanno tagliato gli arti, gli hanno tagliato la gola. L’esercito russo ha cercato e ucciso di proposito chiunque servisse il nostro paese. L’idea della Russia è sempre stata quella di uccidere quanti più civili, di evitare che lasciassero il Paese.

I russi incolperanno tutti solo per giustificare le proprie azioni. Diranno che ci sono varie versioni e che è impossibile stabilire quale di quelle versioni sia vera. Abbiamo prove decisive, ci sono immagini satellitari, possiamo condurre indagini complete e trasparenti. Noi daremo massimo accesso ai giornalisti, alle associazioni internazionali. Siamo nel 2022 e abbiamo mezzi per mostrare al mondo quello che succede nel nostro Paese. Così riusciremo a dimostrare chi sono i colpevoli e i peggiori criminali di guerra del mondo saranno puniti. L’Onu deve agire per la pace in Ucraina. Altrimenti le opzioni sono o rimuovere la Russia dal Consiglio o dissolvere le Nazioni Unite, e credo che questa ultima opzione non piaccia a nessuno.

I militari russi e i loro comandanti devono essere processati per crimini di guerra. Dopo la Seconda guerra mondiale i criminali sono stati processati a Norimberga. Serve un tribunale sul modello di Norimberga per processare la Russia per i suoi crimini di guerra in Ucraina. Centinaia di migliaia di ucraini sono stati già deportati in Russia. La Russia vuole rendere l’Ucraina uno Stato schiavo. Vuole distruggere sistematicamente ogni diversità etnica e religiosa. La geografia può essere diversa o varia, ma la crudeltà è la stessa come gli stessi sono i crimini. La loro responsabilità deve essere inevitabile.

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img

Simili

Mattarella: «La pace è un diritto iscritto nelle coscienze»

Pubblichiamo un estratto del discorso pronunciato ieri, Giornata della Pace, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad Assisi, dove si è recato per partecipare...

In Tigray gli ospedali sono stati costretti a chiudere

L’Ayder Referral Hospital a Mekellé, in Tigray, ha cessato la sua attività. Lo ha riferito un servizio di Tigray TV. L’ospedale rimarrà attivo solo per...

La distruzione del sistema scolastico in Tigray

A causa della guerra, in Tigray hanno perso la vita 1.911 studenti e 235 tra insegnanti, presidi e personale di supporto. In totale, sono deceduti...

Il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica

Pubblichiamo il testo integrale del discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Care concittadine, cari concittadini, ho sempre vissuto questo tradizionale appuntamento di fine anno con molto coinvolgimento e...

Perquisizioni della DIA ai giornalisti di Report

Gli agenti dalla Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta, su mandato della Procura, hanno eseguito una perquisizione nell'abitazione dell'inviato di Report, Paolo Mondani. Gli uomini della DIA hanno...