giovedì, Luglio 18, 2024

Sparatoria a New York: le dichiarazioni della polizia

Secondo il capo della polizia di New York, "nessuna delle persone rimaste ferite è in pericolo. Non è stato un incidente terroristico".

Condividi

Il capo della polizia di New York, Keechant Sewell, ha convocato una conferenza stampa per aggiornare circa la sparatoria avvenuta poche ore fa nella metropolitana di New York: “Nessuna delle persone rimaste ferite è in pericolo di vita. Non conosciamo il motivo della sparatoria, non escludiamo nulla ma non è un incidente terroristico. Non ci sono dispositivi esplosivi nella metropolitana“.

La tranquillità e la normalità sono state interrotte, brutalmente interrotte, da un individuo freddo e senza cuore che non si è preoccupato degli individui che ha aggredito mentre svolgevano semplicemente la loro vita quotidiana. Questo individuo è ancora a piede libero. Questo persona è pericolosa“. Lo ha dichiarato la governatrice di New York, Kathy Hochu.

Il portavoce del sindaco di New York ha affermato: “Mentre raccogliamo informazioni, chiediamo ai residenti di tenersi alla larga dall’area per loro sicurezza e per facilitare le indagini“. Il presidente degli USA, Joe Biden, ha ricevuto informazioni sugli spari alla stazione di Brooklyn e sugli ultimi sviluppi della vicenda. La polizia sta cercando l’autore della sparatoria, un afroamericano alto un metro e 60 centimetri e di circa 90 kg. L’uomo era vestito come un dipendente della metropolitana e indossava una maschera antigas.

Alberto Pizzolante
Alberto Pizzolante
Nato in provincia di Lecce nel 1997, si è laureato in Filosofia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dirige likequotidiano.it.

Sullo stesso argomento

Simili

Dello stesso autore