Zelensky: «Riconoscere la Russia come Stato terrorista»

Secondo Zelensky, il riconoscimento riflette la realtà che gli occupanti hanno creato in Ucraina e che sono ansiosi di portare in Europa.

- Advertisement -

Sono passati 94 giorni dall’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa. Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, durante il suo discorso alla Nazione ha comunicato gli aggiornamenti sulla situazione sul campo: «Le aree chiave di lotta al fronte sono ancora Severodonetsk, Lysychansk, Bakhmut, Popasna e altre città dove si concentra l’offensiva russa. La nostra difesa resiste. Sono grato a tutti coloro che resistono a questo assalto degli occupanti. Oggi, l’esercito russo ha lanciato attacchi assolutamente insensati e apertamente barbari nella regione di Sumy.

Lavoriamo tutti i giorni per rafforzare la nostra difesa, a partire dalla fornitura armi. Naturalmente molto dipende dai nostri partner, da quanto sono pronti a fornire all’Ucraina tutto il necessario per difendere la libertà. E io mi aspetto buone notizie a riguardo già la prossima settimana. Non credo che potremmo riprendere tutto il nostro territorio con mezzi militari. Se decidessimo di procedere in questo modo perderemmo centinaia di migliaia di persone».

Durante il messaggio al Paese, Zelensky ha chiesto al mondo di «riconoscere ufficialmente la Russia come Stato terrorista e Stato sponsor del terrorismo». Secondo Zelensky, il riconoscimento «riflette la realtà quotidiana che gli occupanti hanno creato in Ucraina e che sono ansiosi di portare in Europa. Questo deve essere stabilito legalmente». Il presidente ha dichiarato che al Consiglio europeo parlerà del «terrore che è diventato di fatto l’unica forma di azione dello Stato russo nei confronti dell’Europa. Terrore nella terra ucraina, terrore nel mercato energetico in Europa, non solo nel nostro Paese. Terrore nel mercato alimentare, su scala globale. E quale sarà il prossimo terrore? Solo insieme, tutti europei, saremo in grado di fermare la politica di uno Stato come questo».

- Advertisement -
Alberto Pizzolante
Alberto Pizzolante
Nato in provincia di Lecce nel 1997, si è laureato in Filosofia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dirige likequotidiano.it.

ADVERTISEMENT

Simili

Guerra: il ruolo e la strategia dell’Italia

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso dell’informativa resa al Senato della Repubblica sui recenti sviluppi della guerra tra Russia e Ucraina, ha delineato la...

Conflitto Russia-Ucraina tra Governo e Parlamento

Ripercorriamo le azioni del Governo e del Parlamento in queste settimane in merito al conflitto tra Russia e Ucraina. Decreto Ucraina In data 25 febbraio il...

Guerra, il contributo militare dell’Italia

Durante l'audizione alla Camera dei Deputati di ieri, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ha parlato del contributo militare dell'Italia nella crisi...

Putin mette in allerta il sistema difensivo nucleare

Il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha ordinato al comando militare di mettere in allerta le forze di deterrenza nucleare in ottica difensiva....

Donetsk: due soldati britannici condannati a morte

La corte suprema dell'autoproclamata Repubblica Popolare del Donetsk ha condannato a morte due soldati britannici. I condannati sono Aiden Aslin, 28 anni e Shaun Pinner, 48...

SOCIAL