Alessia Piperno è libera

Alessia Piperno tornerà presto in Italia. Dopo più di un mese passato in carcere, la donna italiana è stata rilasciata dalle autorità italiane.

Lo ha comunicato la Presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, che su Twitter ha scritto: «Dopo un intenso lavoro diplomatico, oggi la nostra connazionale Alessia Piperno è stata rilasciata dalle autorità iraniane e si appresta a tornare in Italia. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a riportare Alessia dai suoi familiari». La presidente ha informato personalmente i genitori della donna.

A Palazzo Chigi, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenber, Meloni ha aggiunto: «Il segretario generale Stoltenberg mi perdonerà se faccio una cosa irrituale. Come avrete saputo Alessia Piperno sta tornando a casa. Volevo ringraziare i nostri servizi di Intelligence, il sottosegretario Mantovano, e il ministero degli Esteri per il lavoro straordinario, silenzioso per riportare a casa questa ragazza».

Alessia Piperno, di professione travel blogger, era in Iran per lavoro. Il suo arresto è avvenuto nei giorni in cui in Iran erano molto forti le proteste per la morte di Mahsa Amini, la giovane picchiata fino alla morte dalla polizia morale iraniana per aver indossato male il velo.

Alberto Pizzolante
Alberto Pizzolante
Nato in provincia di Lecce nel 1997, si è laureato in Filosofia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dirige likequotidiano.it.

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img

Simili

Terminati gli Stati Generali della Scuola

Ieri, dopo tre giorni di dibattiti, discussioni e riflessioni sul ruolo della scuola all'interno della società, sono terminati gli Stati Generali della Scuola, tenutisi...

Diminuisce la fiducia dei consumatori, aumentano i prezzi al consumo

Secondo l'Istat, ad aprile 2022 vi è stata una diminuzione dell’indice del clima di fiducia dei consumatori. Esso passa da 100,8 a 100,0. Invece,...

Quattro morti sul lavoro in una settimana

Questa settimana, in Italia sono avvenute quattro terribili morti sul lavoro. Giovedì 7 aprile a Roascio, in provincia di Cuneo, un uomo di 59 anni...

Metsola: «Fornire armi pesanti e tank all’Ucraina»

Continua ad inasprirsi la posizione dell'Unione Europea nei confronti della Federazione Russa. «L'Ucraina necessita di armi pesanti e carri armati. Gli Stati membri possono fornirle...

Nuovo colpo di stato in Burkina Faso

A otto mesi di distanza dall'ultimo colpo di stato avvenuto in Burkina Faso, i militari hanno organizzato un nuovo golpe. È il quinto colpo...