Autismo, l’impegno dell’Istituto Superiore di Sanità

Stanziati 20 milioni di euro per iniziative dedicate alla diagnosi e al trattamento del disturbo dello spettro autistico.

L’Istituto Superiore di Sanità ha stanziato 20 milioni di euro per iniziative dedicate alla diagnosi e al trattamento del disturbo dello spettro autistico. L’ISS ha finanziato progetti di ricerca per l’istituzione di una rete di coordinamento territoriale. Investimenti anche nei servizi educativi per la prima infanzia e nelle unità di neonatologia/terapie intensive neonatali e di neuropsichiatria dell’infanzia. L’annuncio in occasione della giornata mondiale dell’autismo.

Negli ultimi anni – ha commentato Maria Luisa Scattoni, coordinatrice dell’Osservatorio Nazionale Autismo (OssNA) – l’ISS ha promosso azioni condivise con i professionisti della rete sanitaria, sociosanitaria ed educativa coinvolti nella presa in carico integrata delle persone nello spettro autistico. Le nuove linee di indirizzo per la definizione di percorsi differenziati al trattamento, per la promozione delle autonomie e per la definizione di un vero e proprio Progetto di vita sono di fondamentale importanza. Attraverso questo strumento le Regioni potranno realizzare iniziative dedicate per oltre 20 milioni di euro“.

L’ISS coordina e monitora in modo capillare tutte le attività realizzate nell’ambito del fondo autismo. L’implementazione del sito web permette ai cittadini di essere informato sulle attività finora effettuate e sui risultati ottenuti. “La piattaforma dell’OssNA – ha dichiarato Maria Luisa Scattoni – è stata recentemente integrata con una formazione specifica dedicata alla promozione dello sviluppo nel contesto educativo degli asili nido. A breve renderemo anche disponibile gratuitamente per tutti gli utenti della piattaforma il manuale La storia di Nemo. Lo scopo è di promuovere la conoscenza sul neurosviluppo. Occorre valorizzare le opportunità del contesto educativo in cui certe competenze non ancora acquisite dal bambino possono essere promosse“.  

La formazione

Attraverso la piattaforma è anche accessibile una mappatura della rete sanitaria specialistica relativa all’autismo. Sono 1155 i centri pubblici e privati convenzionati con il SSN per la diagnosi e il trattamento del disturbo dello spettro autistico in età evolutiva e in età adulta. Inoltre, possono essere consultate tutte le iniziative che l’ISS sta portando avanti per il personale operante nel servizio educativo, sanitario e socio-sanitario. Sono stati finora formati 8767 tra educatori, insegnanti e professori, 1520 pediatri di famiglia,  6 master trainers in 4 regioni italiane sul Caregiver Skill Training. Inoltre, è appena partito un nuovo corso di formazione in ulteriori 5 Regioni. Oltre 300 dirigenti neuropsichiatri, psichiatri e psicologi del SSN hanno seguito finora i corsi di alta formazione professionale sull’analisi del comportamento applicata ai disturbi dello spettro autistico.

 

Articoli Simili

Related articles