mercoledì, Aprile 17, 2024

Nasce Mabul, il periodico pensato e gestito da detenuti

Il 28 settembre, presso la Casa di Reclusione di Opera, sarà presentato Mabul, un periodico che nasce da un’idea del detenuto Claudio Lamponi.

Condividi

Un’iniziativa senza precedenti, che vede un gruppo di detenuti impegnati nella completa organizzazione di un evento unico accompagnato da mostre e spettacoli, quella che si terrà il 28 settembre alle ore 19:00 presso il teatro della Casa di Reclusione di Opera, in via Camporgnago 40 a Milano. I detenuti di Opera e l’associazione In Opera presenteranno Mabul, un periodico che nasce grazie ad un’idea del detenuto Claudio Lamponi dentro le mura della Casa di Reclusione di Milano-Opera.

«Con Mabul vogliamo creare una rete di collaborazione e amicizia che migliori la divulgazione dei vari progetti di utilità sociale e penitenziaria ad un pubblico che diventi il più vasto possibile. Il nostro obiettivo è quello di evitare polemiche, parlando invece di cronaca e attualità. Proponiamo iniziative culturali e storie legate a tutte quelle associazioni che sono presenti in carcere, e non solo», sottolinea la redazione di Mabul.

La presentazione del periodico sarà accompagnata da una mostra dei quadri dell’artista romano Mauro Pallotta, in arte Mapual. A seguire, si terrà lo spettacolo teatrale “Il dramma della caverna”, che vedrà in scena dei detenuti del reparto di alta sicurezza. Per poter partecipare all’evento è necessario effettuare una prenotazione entro e non oltre il 10 settembre, cliccando sul presente link.

Alberto Pizzolante
Alberto Pizzolante
Nato in provincia di Lecce nel 1997, si è laureato in Filosofia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dirige likequotidiano.it.

Sullo stesso argomento

Simili

Dello stesso autore