Quinta votazione: centrodestra unito su Casellati [IN AGGIORNAMENTO]

Il centrodestra ha scelto di esprimere un nome durante la quinta votazione del Capo dello Stato. Casellati è l'ipotesi più probabile.

23:50: Il parlamentare di Italia Viva, Ettore Rosato: “Non voteremo Casellati. Dispiace vedere la seconda carica dello Stato trascinata in un’operazione di questo tipo. I voti non ci sono”.

23:43: Il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, ha dichiarato: “Quello di Casellati è il nome più prestigioso che abbiamo. Essendo la presidente del Senato, è un nome che può essere condiviso anche da altre forze politiche. Naturalmente, occorre che lei sia d’accordo”.

23:40: Il vicesegretario del Partito Democratico, Giuseppe Provenzano, ha condiviso un tweet di Enrico Letta del 26 gennaio. Riferendosi all’ipotesi di una candidatura di Alberti Casellati, Letta aveva scritto: “Proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all’opposizione, contro i propri alleati di governo sarebbe un’operazione mai vista nella storia del Quirinale. Assurda e incomprensibile. Rappresenterebbe, in sintesi, il modo più diretto per far saltare tutto“. Provenzano ha aggiunto: “Meglio ribadire”.

23:15: Si è concluso il vertice tra le forze di centrodestra. Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno deciso di indicare un nome sulla scheda, alla quinta votazione che si terrà domani mattina alle 11. La riserva sul nome sarà sciolta alle 9, durante un nuovo vertice. Il nome più probabile, al momento, è quello di Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Articoli Simili

Related articles