Un’impresa in bicicletta per sostenere il CRO

Roberto Schettino percorrerà 1400km in sei giorni, da Pordenone a Palermo, per sostenere il CRO di Aviano e l'associazione PIER.

Più di 1400 chilometri in bicicletta, da Pordenone a Palermo. Dal 24 dicembre fino agli ultimi giorni del 2021. Questa è la nuova impresa di Roberto Schettino, 44enne di Pordenone. Una grande prova fisica che non ha come fine quello di infrangere un record, bensì il sostegno al CRO (centro di riferimento oncologico) di Aviano e all’associazione PIER – Pura Energia d’Amore.

Un tour che percorrerà da nord a sud la penisola, in solitaria, senza alcun supporto tecnico. Lui, la sua bicicletta, una tenda e un sacco a pelo a combattere contro il gelo e contro la fatica. In programma, solo cinque tappe: una tra Ravenna e Rimini, una a Pescara, una a Foggia e le ultime due da stabilire in base alle condizioni metereologiche che Schettino incontrerà. Secondo il programma, l’impresa dovrebbe durare meno di una settimana.

Roberto non è nuovo a queste imprese. In estate ha percorso 800 chilometri, 2758 metri di altitudine e ha attraversato sette passi di montagna. Un’impresa, quella, preparata percorrendo 1500 chilometri in bicicletta e compiuta grazie ad una particolare tecnica di riposo. Il nostro ciclista ha scelto di non effettuare lunghe soste ma di fermarsi per compiere dei “micro-sonni” di circa venti minuti. Ha pedalato anche di notte ed è riuscito a raggiungere il passo dello Stelvio in sole settanta ore.

All’inizio dello scorso anno ero in ospedale, con la mente offuscata da tanti pensieri” ha raccontato Roberto Schettino a LikeQuotidiano.it. “Ho pensato a quella che era stata la mia vita e ho riconsiderato l’importanza delle cose. Ho capito il valore che ha la sofferenza, soprattutto quella degli ammalati. Ho sempre amato lo sport e, quando ho scelto di intraprendere la mia prima impresa in bicicletta, ho deciso di dare visibilità a chi fa del bene“.

L’impegno di “PIER” a favore del CRO di Aviano

L’associazione PIER – Pura energia d’Amore è nata in memoria del piccolo Pier, prematuramente scomparso, per volontà della mamma Cinzia. Realizza opere e progetti per i bambini meno fortunati, sostiene iniziative a favore dell’Area Giovani del CRO di Aviano e della casa “Via di Natale”. Ogni anno, porta doni e sorrisi ai bambini nelle pediatrie del Friuli. Nel 2019 ha realizzato il parco giochi nell’area verde Via di Natale. Al momento, l’associazione PIER promuove e finanzia “Per incanto“, un progetto artistico per aiutare i piccoli pazienti a vincere la paura: il bunker e la sala della tomoterapia del CRO diventeranno un bosco incantato, un luogo magico ricco di colori e di emozioni.

Puoi effettuare una donazione tramite PayPal o inviando un bonifico a: CREDIFRIULI Gemona del Friuli IBAN: IT 36 I070 8563 8800 0000 0038 922.

La redazione di LikeQuotidiano ringrazia e sostiene Roberto Schettino e lo seguirà nella sua impresa.

Articoli Simili

Related articles